GREGOLETTO

VINO BIANCO VERDISO DEI COLLI TREVIGIANI IGT

Il Verdiso è un vitigno autoctono della Pedemontana trevigiana, la cui presenza documentata risale ad oltre due secoli fa ed il suo impianto era stato imposto ai coloni dell´Abbazia di Follina già nel 1788,

Vendemmia: manuale, mediante cassette da 20 kg cadauna

Abbinamento: ottimo con antipasti, può accompagnare egregiamente tutto il pasto. Consigliato per primi piatti a base di pesce, risotti alle erbe o con i piselli.

Vinificazione: Pressatura soffice con presse pneumatiche, decantazione statica del mosto, fermentazione a temperatura controllata (18-20°C) con lieviti autoctoni.

Suggerimenti: va servito ad una temperatura di 6-8°C.

successivamente altri viticoltori e storici ne confermano la presenza sulle colline di Conegliano. Il vitigno si adatta infatti a vari tipi di terreno di pianura e di collina e da una buona produzione.

Descrizione: è di colore giallo paglierino, scarico, con riflessi verdognoli. Ha profumo tenue, speziato, delicatamente fruttato con caratteristico sentore di verde. Il sapore è secco, vivace, asprigno, con ricordo di mela acerba, di corposità media, fieno secco con retrogusto leggermente amarognolo. Per tali caratteristiche entra nella composizione del Prosecco D.O.C. e nella realizzazione degli spumanti.

Resa: max 120 q/ha.

Dati medi: Alcool 11.5% vol.

Vino Bianco Verdiso


GREGOLETTO

VINO BIANCO PINOT DEI COLLI TREVIGIANI IGT

Colore giallo paglierino con riflessi verdognoli. Al bouquet è delicato e contenuto con nuance di fiori e di frutti a ricordo di note di mela ,di miele, pane e mandorla. Profumo netto,

Uve: provenienti dalle colline di Premaor da vigneti ad alta intensità di impianto e viti provenienti da selezione clonale

Vendemmia: manuale in cassette da 20 kg.

Resa: max 100 q/ha

Vinificazione: in bianco, pressatura soffice pneumatica di uve intere, sfecciatura statica dei mosti per circa otto ore, fermentazione a temperature controllate.

Sapore elegante, delicato e caratteristico, dapprima di fiori e frutti, più tardi di pane appena sfornato.In bocca si presenta di buona struttura, fresco e con un retrogusto leggermente asprognolo.

Abbinamenti: Ideale come aperitivo, oppure con antipasti leggeri, con minestre asciutte e in brodo, antipasti di verdure crude o a vapore e pesce sia fritto che in umido
Si esalta in primavera con gli asparagi bianchi con le uova o piatti gratinati. Invitante tutto l´anno, con il risotto di scampi o gamberetti.

Dati Medi: Alcool 11.5% vol. 1 - Temperatura di servizio 10 - 12° C

Vino Bianco Pinot


GREGOLETTO

VINO BIANCO MANZONI DEI COLLI TREVIGIANI IGT

Vitigno ottenuto dal Prof. Luigi Manzoni presso l´Istituto Agrario di Conegliano Veneto negli anni ´30-´35, dall´incrocio fra Riesling renano e Pinot bianco.

Vendemmia: manuale in cassette da 20 kg

Resa: 90 q/ha

Vinificazione: in bianco, pressatura soffice pneumatica di uve intere, sfecciatura statica dei mosti per circa otto ore, fermentazione a temperature controllate.

Abbinamenti: antipasti specialmente grassi, zuppe, risotti, minestre di verdura, soufflé e frittate; ottimo con il pesce.

Il numero sta ad indicare il ceppo selezionato da cui poi è stata fatta la moltiplicazione. Attualmente viene indicato come Manzoni bianco.

Descrizione: colore giallo paglierino scarico, con riflessi verdognoli.
Delicatamente profumato, leggermente aromatico, con elevato tasso zuccherino ed elevata acidità. ricorda i fiori d´acacia ed il miele. Vino secco ed esuberante, espressione della stoffa robusta del vino e della notevole acidità.

Dati medi: Alcool 13% vol. - Acidità 6,5 g/l - Temperatura di servizio: 8 - 10° C

Vino Bianco Manzoni


GREGOLETTO

VINO BIANCO ZHOPAI CHARDONNAY DEI COLLI TREVIGIANI IGT

Vitigno a bacca bianca originario della regione francese della Borgogna, importato nella provincia di Treviso per migliorare la qualità dei vini locali.

Vitigni: Chardonnay 100% .

Vinificazione: in bianco, a temperatura controllata.

Abbinamenti: Ottimo aperitivo, accompagna tutti i pasti.

Perlage: fine e persistente.

Alla fine dell´800 :Fino da allora la sua coltivazione era consigliata in collina perchè raggiunge livelli di finezza ed eleganza e buona alcoolicità.

Descrizione: giallo paglierino scarico. È un vino aromatico ed elegante con leggero sentore di crosta di pane. Al gusto è secco ed armonico.

Gradazione alcolica: Alcool 12.5% vol.

Acidità: 6.0 g/l .

Temperatura di servizio: 8 - 10° C .

Vino Bianco Zhopai


GREGOLETTO

VINO BIANCO ALBIO DEI COLLI DI CONEGLIANO DOC

Il Colli di Conegliano Bianco DOC "Albio" è ottenuto da uve di Incrocio Manzoni e da Pinot Bianco e/o Chardonnay e possono concorrere in minima percentuale anche uve provenienti da vitigni Sauvignon e Riesling Renano.

Vendemmia: manuale, in cassette da 20 kg.

Vinificazione: in bianco, pressatura soffice pneumatica di uve intere, sfecciatura statica dei mosti per circa otto ore, fermentazione a temperature controllate

Suggerimenti: Il Colli di Conegliano, se conservato in ambiente fresco e buio, mantiene le sue peculiari caratteristiche per dodici o diciotto mesi e più (sullo scaffale la rotazione consigliata è di cinque/sei mesi). Va servito in calici di media capacità a tulipano svasato a 8-10°C.

L´uvaggio speciale non ne permette la presentazione al consumo prima dell´aprile dell´annata successiva alla vendemmia.

Descrizione: Il colore giallo paglierino, profumo aromatico caratteristico, vinoso, ha un gusto sapido, secco, fine e vellutato. È un vino di classe, per certi aspetti anche impegnativo, piacevole, capace di accompagnare sia le pietanze classiche sia le carni.

Abbinamenti: Vellutato e con gradevole profumo aromatico, si accompagna ad antipasti, primi piatti, carni bianche e pesce, insalate di gamberi, risotto al nero di seppia, baccalà, brodetto

Resa: 90 q/ha

Dati medi: Alcool 12.5% vol.

Vino Bianco Albio